Director

Oasi Agrumaria del Gargano

 

Rodi Garganico è il paese dei limoni, Vico del Gargano ed Ischitella, delle arance.

 

Il Gargano è terra antica intrisa di tradizioni secolari che si basano sulla natura del suo territorio. Le tipicità e peculiarità della cultura garganica vengono riprese fedelmente nelle produzioni alimentari che si sono tramandate fino ai nostri giorni e che costituiscono oggi un tesoro di inestimabile valore.

Gli agrumeti del Gargano si estendono su un’area di circa 800-1000 ettari circoscritti nei territori di Vico del Gargano, Ischitella e Rodi. Risultato di sagaci scelte agronomiche ed accurate pratiche agricole, questi giardini più che aree frutticole simboleggiano da sempre l’identità storica e culturale di questa zona settentrionale del Gargano.

Protette da lecci e da allori, queste piante secolari “cò fiori eterni il frutto dura e mentre spunta l’un, l’altro matura”, costituiscono ancora oggi un paesaggio storico unico, permeato di profumi e genuinità. Grazie alla tenacia dei “giardinieri”, veri e propri architetti della natura, questa felice nicchia ambientale ha suscitato interessi istituzionali ed associativi volti al suo recupero produttivo, commerciale e paesaggistico.

Tappa fondamentale di questo percorso è stata la costituzione, nel gennaio 2001, del Consorzio di Tutela “Gargano Agrumi” che con il sostegno dell’Ente Parco Nazionale del Gargano ha ottenuto il riconoscimento del marchio IGP per gli agrumi garganici, importante attestato di elevata qualità del prodotto.

Anche l’Associazione Slow Food, che da anni si batte per la difesa dei cibi di alta qualità, ha inserito gli agrumi garganici tra i circa 100 presidi dei prodotti tipici italiani, oggetto di massima tutela. La tenacia, l’amore e la costanza dei giardinieri consorziati, nella cura degli agrumeti attraverso pratiche tramandate nei secoli, divengono garanzia assoluta della qualità, genuinità e tipicità degli agrumi del Gargano, che non devono competere con i prodotti dell’agricoltura industriale, standardizzati e spesso transgenici.

Il profumo e la fragranza degli agrumi garganici hanno in se una bontà e storia, un’ intensità che solo la natura vera e incontaminata può transfondere. L’indicazione geografica protetta IGP è riservata a particolari specie di arance e limoni prodotti esclusivamente nell’area del Promontorio denominata “Oasi agrumaria del Gargano”. I frutti maturano completamente sulla pianta e vengono destinati al consumo e alla trasformazione rispettando le condizioni e i requisiti previsti nel disciplinare di attribuzione del marchio.

Elenco Associati | Consorzio Gargano AgrumiStatuto | Consorzio Gargano Agrumi

Modulo di adesione | Gargano AgrumiOrganigramma | Consorzio Gargano Agrumi